La produzione di olio extravergine di oliva per la nostra piattaforma, è radicata nel Sannio, un territorio ad alta vocazione agricola dove la vite e l’olivo sono gli attori principali di questa bellissima storia che da secoli ha contraddistinto la vita, la storia e la cultura agricola delle nostre terre. L’olivicoltura sannita è per gran parte a carattere tradizionale, costituita da tantissimi piccoli olivicoltori e da piccoli e grandi oliveti disseminati lungo tutto il territorio della Valle Telesina e del medio Calore, così da creare dei bellissimi mosaici di varie forme e colori, con una notevole presenza di cultivar autoctone da cui se ne ricavano degli oli extra vergini d’oliva di grandissimo pregio, tra tutte: Ortice, Racioppella e Ortolana. Sono varietà molto antiche e molto diverse tra di loro, ognuna contraddistinta da caratteristiche organolettiche diverse. L’Ortice dal profumo intenso, e dal piccante e amaro molto decisi; l’Ortolana, detta anche Melella, caratterizzata da un meraviglioso sentore di mela verde e un fruttato medio; e infine la Racioppella, dal gusto dolce e delicato dove si possono avvertire sentori di mandorla e pomodoro. L’essenza della nostra terra è insita nei profumi e nei sapori dei suoi frutti.


Tra i prodotti del nostro paniere non poteva mancare la mozzarella di bufala campana, prodotta nella piana del Sele, vera e propria prelibatezza culinaria, uno dei prodotti d’eccellenza della gastronomia delle nostre terre. La Mozzarella di Bufala Campana Dop è oggi il più importante marchio a Denominazione di Origine Protetta del Sud Italia.


Nasce una nuova unione, tra Genti delle Alture e Peperino, due brand che perseguono lo stesso obiettivo: la valorizzazione delle eccellenze del territorio, la riscoperta delle tradizioni e la ricerca continua per creare nuove idee.

 

Peperino  che quest’anno compie 10 anni, ha scelto il nostro brand e lo ripropone in maniera eccellente, come ad esempio la nostra Pasta Fresca.
Inoltre, per fine anno, sta prendendo forma, anche nella citta di Benevento, un progetto imprenditoriale condivisostay tuned


Genti delle Alture è una start up agroalimentare con produzioni di qualità nel territorio beneventano ed irpino; il nostro lavoro oggi come domani, è proiettato nello sviluppare le produzioni agricole del territorio, dai vitigni autoctoni delle nostre colline al grano per la pasta mietuto nei nostri campi, con l’obiettivo del massimo rispetto della tradizione, della qualità e della permanenza dell’uomo sui territori”.

Ecco Gustasannio, il marchio a garanzia della genuinità dei prodotti sanniti

 


Lo scorso venerdì si è svolta presso il caratteristico scenario del Castello dell’Ettore nel centro storico di Apice Vecchia, una importante rassegna promossa dalla start up Genti delle Alture.
L’evento ha previsto la presentazione della prossima campagna di scavo nei pressi della Via Appia da parte della Università degli Studi di Salerno, nella persona del Prof. Alfonso Santoriello e del cammino emozionale della regina viarum nel racconto di due camminatori, Filippo Iebba e Monica Iachetta, che l’hanno percorsa a piedi da Brindisi a Roma.
A conslusione la presentazione dell’azienda sannita Genti delle Alture ad opera dell’Amministratore Antonio Mesisca, il quale ha illustrato la struttura e l’organizzazione aziendale in Italia ed all’estero, e in particolare la partnership con il progetto Ancient Appia Landscapes, conclusosi con la presentazione del vino Ponterotto, Aglianico dell’Appia, cui parte del ricavato è stata destinata a finanziare la ricerca e la valorizzazione del territorio.
Esempio questo di uno stretto connubio tra le eccellenze produttive del territorio e gli enti di ricerca che da anni operano sul territorio beneventano ed irpino, il tutto mirato alla conoscenza e valorizzazione delle aree di produzione.


Serata Degustazione dell’Aglianico Ponterotto, a cura di Genti delle AltureVenerdì 23 giugno 2017 – ore 18,00 Castello dell’Ettore – Apice Vecchia (BN)

“Strade della conoscenza e vocazioni territoriali in un percorso rosso Aglianico”

PROGRAMMA

Presentazione del progetto di ricerca “Appia Landscapes” nel territorio beneventano, Campagna di scavo 2017, a cura di Alfonso Santoriello (Archeologia dei Paesaggi, Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale UNISA)

“La Via Appia a piedi: il racconto del cammino e l’emozione della Regina Viarum” a cura di Filippo IebbaMonica Iachetta.

Progetto “Ponterotto Aglianico dell’Appia” eccellenze del territorio e contributo alla ricerca scientifica. Antonio Mesisca amm. MP TRADE – Genti delle Alture

 


L’iniziativa, patrocinata dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, dal Ministero dei beni e delle attività culturali e turismoMiBACT, dalla Regione Campania, dal Comune di Napoli, dall’Ordine degli Ingegneri di Napoli e dall’Associazione Nazionale Giovani AgricoltoriANGA, ha rappresentato il momento di confronto più importante tra i giovani italiani sulle grandi tematiche dell’UNESCO.

300 delegati tra i 20 e i 35 anni, rappresentanti di tutte le regioni d’Italia, per promuovere #UNITE4HERITAGE (uniti per il patrimonio culturale), la campagna internazionale promossa dall’UNESCO a Parigi, con cui si è dato vita a un movimento globale impegnato nella salvaguardia e nella promozione del patrimonio culturale.

Sono state giornate intense di dibattiti, seminari, workshop e happening per trattare di cultura, educazione e scienza con un approccio innovativo, capace di appassionare e stimolare le nuove generazioni a sviluppare una più completa consapevolezza sul valore del patrimonio culturale.
Per il brand sannita Genti delle Alture è stata una prestigiosa occasione per lanciare il progetto “Ponterotto” Aglianico dell’Appia, ideato con l’Università degli Studi di Salerno  con l’obiettivo di promuovere la condivisione della conoscenza e lo sviluppo delle risorse economiche e culturali, conferendo il giusto risalto al connubio tra le eccellenze produttive, la ricerca e la promozione del territorio.


Il 13, 14 , 15 gennaio 2017 il Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO (UNESCO Giovani), si dà appuntamento a Napoli per la Seconda Assemblea Nazionale.

Obiettivo principale della manifestazione, il lancio in Italia della campagna internazionale promossa dall’UNESCO a Parigi: #UNITE4HERITAGE (uniti per il patrimonio culturale),  motto con il quale si è dato vita ad un movimento globale impegnato nella salvaguardia e nella promozione del patrimonio cultuale e della diversità, anche attraverso l’utilizzo consapevole tra i giovani dei social network.

Tre giorni intensi di dibattiti, seminari, workshop e happening per trattare di cultura, educazione e scienza a cui prenderà parte anche il brand Genti delle Alture con la degustazione dei suoi vini legati al territorio e al suo patrimonio culturale.

Molti i nomi di rilievo nazionale e internazionale tra i relatori e gli ospiti: Irina Bokova, Direttore Generale UNESCO (in collegamento da Parigi); Franco Bernabè, Presidente Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO; Ilaria Borletti Buitoni, Sottosegretario al Ministero per i beni e le attività culturali e il turismo; Luigi De Magistris, Sindaco di Napoli.


bottigliaPercorrendo la via Appia antica da Benevento a Brindisi, i resti del Ponterotto sul fiume Calore seducono lo sguardo
come simbolo di unicità.
Questo Aglianico è l’immagine concreta del profondo legame tra il progetto di ricerca Ancient Appia Landscapes dell’Università di Salerno ed il territorio, di cui il brand Genti delle Alture ne è la più diretta espressione.
Una profonda sinergia tra archeologia, comunità, tradizioni,  vocazioni ed eccellenze produttive locali.